12 Gennaio 2023
SVILUPPO RURALE: BENVENUTO AI PRIMI BANDI DELLA NUOVA PAC

SVILUPPO RURALE: BENVENUTO AI PRIMI BANDI DELLA NUOVA PAC

Salvan: “Si tratta di più di 117 milioni di euro stanziati per il nostro settore, risorse che coprono tante esigenze del settore, compreso il ricambio generazionale e il mantenimento delle attività nelle zone marginali

Anno nuovo, bandi nuovi: sono usciti oggi i testi delle delibere regionali riportanti tutte le nuove misure del Programma di Sviluppo Rurale. Si sono, quindi, contemporaneamente aperti i termini per la presentazione delle domande da parte degli agricoltori. La Giunta Regionale ha approvato i nuovi bandi per un aiuto complessivo di circa 117 milioni di euro. Questi bandi sono i primi della nuova programmazione agricola comunitaria, rientrano quindi nella nuova Pac 2023/2027. Le priorità? Giovani, sostenibilità, innovazione e molto altro.

“Il varo di questi bandi permette agli agricoltori di accedere a diverse risorse divise per tipologia di intervento – commenta Carlo Salvan -. Sono proposte per la diversificazione, l’ottimizzazione, per l’innovazione, per la crescita, ma anche il consolidamento delle nostre realtà aziendali. Ancora una volta c’è la possibilità per i giovani agricoltori di insediarsi, un’occasione sia per il ricambio generazionale che per la nascita di nuove aziende. Ma ci sono anche risorse per affrontare le nuove sfide come la transizione ecologica, che comprende il risparmio della risorsa idrica ammodernizzando gli impianti esistenti e la sostenibilità ambientale tramite la riduzione delle emissioni. Ci sono misure che riguardano la sostenibilità energetica e la sostenibilità economica per il futuro delle aziende agricole e per la competitività delle imprese. Ma la transizione verso una maggiore sostenibilità richiede conoscenze e competenze specifiche nonché tecnologie dedicate, per questo sono indispensabili gli investimenti”.

Si ricorda, inoltre, che sono ancora aperti, a favore delle azienda agricole e non solo, i bandi del Gal Adige e del Gal Delta Po.

I bandi rimarranno aperti per una finestra tra i 90 e i 120 giorni, in base alla misura. Nei prossimi giorni Coldiretti fornirà a tutti i soci un manuale per una lettura semplificata delle misure. Gli uffici sono già a disposizione per l’assistenza.

 

OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ E DI TRASPARENZA PER I CONTRIBUTI PUBBLICI

La Legge n. 124/2017 ha introdotto l'obbligo di dare evidenza di “sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro e natura, privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria” ricevuti dalla Pubblica Amministrazione, sopra la soglia di 10.000 euro, secondo il criterio di cassa. OBBLIGHI INFORMATIVI CONTRIBUTI PUBBLICI

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning