15 Marzo 2023
“SEMI’NSEGNI” TORNA NELLE SCUOLE

“SEMI’NSEGNI” TORNA NELLE SCUOLE

Il progetto di educazione civica alimentare e ambientale di Coldiretti è entrato nelle scuole con un laboratorio e la merenda sana

Sorrisi e divertimento, ma soprattutto nuove competenze: è ricominciata anche in questo anno scolastico, dalla scuola di Borsea, l’esperienza targata Coldiretti intitolata “Semi’nsegni”, il progetto di educazione civica, ambientale ed alimentare nelle scuole.

L’iniziativa si sta svolgendo contemporaneamente in tutto il territorio regionale; è rivolta a tutte le scuole dell’obbligo, fa riferimento al Protocollo d’Intesa del luglio del 2019 “Per la promozione delle competenze connesse alla sostenibilità nell’alimentazione, per lo sviluppo dell’economia circolare, della green economy e dell’agricoltura di precisione e digitale” firmato dal il Miur e la confederazione nazionale Coldiretti. E proprio da questo anno scolastico si è allargata la platea: anche agli altri gradi scolastici vengono coinvolti con il progetto Teen’segno.

I nostri soci Jenny Marzolla di Agricola Marzolla di Papozze e Alberto Boccato dell’azienda agricola Diego Boccato di Ceregnano hanno fatto ‘gli insegnanti’ per qualche ora alla scuola primaria “Maini” di Borsea, frazione di Rovigo. Tutte e due le aziende sono socie Coldiretti Rovigo e accreditate a Campagna Amica; infatti è possibile trovarle al mercato coperto del sabato mattina in Tassina a Rovigo.In particolare, Alberto si è dedicato a una lezione sulle sue uova innovative, meglio conosciute come “Mamma Cocca” in quanto sono diverse dalle uova comuni: più nutrienti, più saporite, più naturali e ricche di Omega-3 perché l’azienda agricola nutre le chiocce solo e soltanto con semi naturali eduli coltivati nei campi nella nostra azienda agricola. In questa occasione, oltre a parlare delle sue uova, di come si inseriscono bene nella dieta, Alberto ha spiegato ai bambini come distinguere un uovo fresco da un uovo vecchio. Jenny invece ha portato il kit per gli studenti una merenda sana a base di prodotti trasformati del suo frutteto: erano disponibili diversi gusti di confetture e i succhi di frutta. I bambini hanno potuto vedere quante cose buone possono essere fatte con la frutta e hanno apprezzato la bontà dei prodotti e il loro abbinamento per una merenda da replicare a casa e che fa bene alla salute, soprattutto quella dei più piccoli.

Il progetto ha l’obiettivo di sensibilizzare i bambini su quanto sia importante mangiare bene e mangiare sano. Saranno circa 500 gli studenti che saranno coinvolti in questo anno scolastico: per tutti Coldiretti Rovigo, tramite i soci e i produttori, porterà in classe progetti di ampio respiro. “Proprio in questi giorni – commenta il presidente provinciale Carlo Salvan – si stanno verificando controlli operati dal Comando Carabinieri per la tutela della salute, d'intesa con il ministero della Salute, in 1.058 aziende di ristorazione di tutta Italia operanti all'interno di mense scolastiche di ogni ordine e grado. Plaudiamo questa operazione: il mancato rispetto delle regole a tavola è un crimine particolarmente odioso poiché ai danni provocati al sistema economico ed all’occupazione si aggiungono i pericoli per la salute in una fase delicata della crescita. Coldiretti da tempo è impegnata su questo fronte: per la tutela della salute, per la giusta retribuzione dei prodotti agricoli, per crescere consumatori consapevoli e per ricostruire il legame con l’agricoltura, un settore che non è nemico del sistema, ma che valorizza fondamenti importanti come la qualità dei cibi, la dieta Mediterranea, la salubrità e l’igiene”.

 

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning

Progetto CANAPA IN FILIERA   Clicca qui per il banner del progetto Mis 16.1 e 16.2 Clicca qui per la Scheda del progetto