25 Agosto 2022
PNRR, INCENTIVI ‘PARCO AGRISOLARE’ PER IL FOTOVOLTAICO IN AGRICOLTURA: PUBBLICATI BANDO E REGOLAMENTO OPERATIVO

PNRR, INCENTIVI ‘PARCO AGRISOLARE’ PER IL FOTOVOLTAICO IN AGRICOLTURA: PUBBLICATI BANDO E REGOLAMENTO OPERATIVO

Con la pubblicazione da parte del MiPAAF dell’avviso e da parte del Gse, del regolamento operativo per accedere agli incentivi si entra nella fase operativa della misura Pnrr “Parco Agrisolare”.

La misura, a cui sono destinati 1,5 miliardi di euro, è inserita nella missione “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, componente “Economia circolare e agricoltura sostenibile”, è finalizzata a sostenere gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale al fine di rimuovere e smaltire i tetti esistenti e costruire nuovi tetti isolati, creare sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento e installare pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori. Obiettivo finale della misura è quello di promuovere l’installazione di pannelli fotovoltaici con una nuova capacità di generazione di 375.000 Kw da energia solare.

Le risorse sono destinate alla realizzazione di interventi nel settore della produzione agricola primaria per una quota pari a 1,2 miliardi di euro, mentre due quote di 150 milioni di euro sono destinate rispettivamente alla realizzazione di interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in agricoli e alla realizzazione di interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli.

Si segnala che possono essere ammessi ai contributi previsti dal decreto “Parco Agrisolare” esclusivamente i progetti di realizzazione di impianti fotovoltaici la cui energia elettrica prodotta sarà destinata a soddisfare il fabbisogno energetico della azienda agricola nella titolarità del soggetto beneficiario (cosiddetti impianti in regime di cessione parziale/autoconsumo); solo per le aziende rientranti nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli non c’è il vincolo del fabbisogno aziendale. L’avviso del MIPAFF riporta anche i codici ATECO per ogni tipologia di azienda.

Le domande di accesso agli incentivi potranno essere presentate dalle ore 12 del giorno 27 settembre 2022 e fino alle ore 12 del giorno 27 ottobre 2022, attraverso il portale messo a disposizione dal GSE e accessibile dall'Area Clienti. Le agevolazioni verranno concesse mediante una procedura a sportello sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Le aziende che avevano manifestato interesse e che risultano particolarmente “energivore” sono già state recentemente contattate dalla sede provinciale per sollecitarle a predisporre un progetto; in ogni caso si possono contattare gli uffici di zona che raccoglieranno eventuali nuove manifestazioni di interesse.

La presentazione delle domande al GSE sarà eseguita dai nostri uffici tecnici, ma il progetto dell’impianto con altri documenti necessari dovranno essere forniti dalla ditta che realizzerà l’impianto.

OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ E DI TRASPARENZA PER I CONTRIBUTI PUBBLICI

La Legge n. 124/2017 ha introdotto l'obbligo di dare evidenza di “sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro e natura, privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria” ricevuti dalla Pubblica Amministrazione, sopra la soglia di 10.000 euro, secondo il criterio di cassa. OBBLIGHI INFORMATIVI CONTRIBUTI PUBBLICI

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning